Moneta

L’euro

L’euro viene attualmente usato da più del 60 % dei cittadini europei,
vale a dire oltre 334 milioni di persone residenti in 18 paesi
dell’Unione europea.

Il simbolo dell’euro è €. Le banconote in euro sono identiche in tutti
i paesi, mentre le monete sono coniate da ciascun paese, con una
faccia europea comune e una nazionale. Le banconote e le monete
possono essere utilizzate in tutti i paesi dell’UE che hanno adottato
l’euro e in molti dei loro territori d’oltremare.

Andorra, il principato di Monaco, San Marino e la Città del Vaticano
hanno adottato l’euro come moneta nazionale con il consenso
dell’UE. Diversi paesi e territori, come il Kosovo e il Montenegro,
utilizzano l’euro come valuta de facto.

Nei paesi europei al di fuori della zona euro numerosi alberghi,
negozi e ristoranti, in particolare nelle località turistiche, accettano
pagamenti in euro oltre che nella valuta nazionale, pur non avendo
alcun obbligo giuridico di farlo.

Contante e carte

Ritirare euro da un distributore automatico di qualsiasi paese dell’UE costa quanto il ritiro nel proprio paese da un distributore appartenente a una banca diversa dalla propria. A tutti i pagamenti in euro mediante carta di credito o di debito devono applicarsi le stesse spese, indipendentemente dal fatto che l’operazione abbia luogo nel proprio paese o all’interno dell’UE. Le spese devono essere uguali anche per tutti i bonifici o pagamenti, siano essi nazionali o in un altro paese dell’UE. Le spese applicate alle operazioni possono però cambiare notevolmente da una banca all’altra.

I pagamenti internazionali in valute diverse dall’euro non sono soggetti alle stesse disposizioni.

Chi entra o esce dall’UE con una somma in contanti superiore a 10 000 euro (o un valore equivalente in altre valute) deve dichiararlo alle autorità doganali.


© Unione europea
Viaggiare In Europa 2014-2015


Study in Poland
agh_en_220_300.jpg
Privacy Policy